Non categorizzato

Alla scoperta dell’Italia!

I viaggiatori italiani, alla scoperta del mondo e di se stessi attraverso le proprie esperienze di viaggio, stanno fantasticando in questo periodo di restrizione sulla meta della loro prossima partenza, una volta terminata la fase acuta dell’emergenza.
E’ più corretto riferirsi alla fantasia che non alla pianificazione perché sono ancora tante le incertezze sul futuro e quindi pensarci attiene più che altro all’immaginazione. Si potrà andare in un altra regione? Quale mezzo sarà meglio utilizzare e con quali precauzioni? Gli hotel saranno luoghi sicuri in cui alloggiare o sarà meglio affittare una casa, un camper o una barca?

Qualunque sia la risposta che daremo personalmente a queste e altre domande simili, quest’anno avremo un’imperdibile opportunità: conoscere meglio il nostro paese! 

Spesso e volentieri, e a ragione, ne decantiamo le innumerevoli bellezze naturali, architettoniche e culturali delle quali però conosciamo inevitabilmente solo una parte, forse quella più pubblicizzata ed organizzata, a cui magari abbiamo dedicato solo una fugace visita. Chissà quante volte ci siamo rammaricati di non conoscere come vorremmo il nostro paese!

Permettiamo allora che le limitazioni  a cui saremo sottoposti nei prossimi mesi facciano emergere la nostra distintiva capacità di adattamento per fare di necessità virtù. 

Quest’anno scegliamo di essere viaggiatori convinti ed entusiasti alla ricerca dei sentieri meno battuti del nostro paese, indipendentemente che si tratti di scegliere all’interno della nostra regione, di quelle limitrofe o dell’Italia intera, a seconda delle disposizioni che arriveranno dal governo.

Quest’anno scegliamo di scoprire noi stessi attraverso i luoghi del nostro passato, della nostra cultura, dei nostri prodotti e dei nostri mestieri. Facciamo come coloro che, in queste settimane di quarantena, hanno riaperto vecchi bauli, ripostigli, soffitte e cantine per fare un po’ di ordine o solo per riappropriarsi della propria storia attraverso foto e oggetti dimenticati nel corso del tempo, presi come siamo dal vortice della routine dei bisogni e dei desideri quotidiani. 

Concediamoci il lusso di vivere, senza fretta, le esperienze entusiasmanti sui nostri monti, nei nostri borghi, nelle nostre campagne, sulle nostre coste e nelle nostre città per gustare appieno ed in esclusiva, per quest’anno, quell’italia che a volte gli stranieri sembrano apprezzare più di noi.

Ci fa piacere condividere con voi l’iniziativa di un gruppo di “imprenditori uniti per il turismo” che hanno dato vita al movimento di promozione denominato #IORESTOINITALIA, volto a “far conoscere l’Italia agli italiani” attraverso la raccolta e la condivisione, anche in sede istituzionale, di proposte concrete per stimolare il turismo interno.

Buon viaggio a tutti,

Simone De Santis

About the author

Related Posts